17 settembre 2009

Morti bianche in Afghanistan

Morti sul lavoro in Afghanistan. Va bene. Cordoglio alle famiglie dei militari. Poi basta però.
Perchè queste morti dovrebbero essere più importanti delle migliaia che ci sono ogni anno sul suolo italico?

Nessuno gli ha chiesto di andarci. Sono tutti volontari e + o - ben pagati. All'Italia non serve che siano lì. Serve all'ENI.
Sto sentendo Radio2 e da un'ora tutti i programmi hanno smesso di parlare e moggi, moggi, come quando c'è stato il terremoto in Abruzzo, fanno la parte dei tristi.

La manifestazione per la libertà di stampa srà rimandata di uno o due giorni per rispetto verso le vittime. Ma che c'entra? Perchè?

Franceschini si è detto vicino alle famiglie, come Berlusconi, La Russa e via via tutti quelli che saranno intervistati nelle prossime ore.

I militari in Afghanistan non sono proprio un mio problema. E mi dispiaccio molto di più quando muore un muratore su un pontile o sotto una gru. Ma lì nessuno ne parla e nessuno fa le condoglianze alle famiglie. La patria. Povera patria.

Il PD se ce ne era bisogno darà ancora una volta dimostrazione di quanto non sia dissimile dai suoi antagonisti.

Qualcuno alla radio ha detto anche, ancora, che i nostri militari sono lì giù perchè l'Afghanistan è il più grande produttore di oppio. Lo sappiamo tutti. Lo aveva detto anche Bush quando lo invase. Niente è cambiato perchè non è certo questo che interessa agli invasori.

3 commenti presenti:

sommobuta ha detto...

Pienamente d'accordo. Anche a me dà oltremodo fastidio questa "enfasi" che si crea ogniqualvolta succedono cose del genere.

Tutti a chiamare "eroi" questi soldati che sono in missione di Guerra, ben retribuiti come tu hai specificato.

Poi però quando muore il 20enne schiacciato da una pressa, che si arrabattava per guadagnare 500 euro schifosi al mese (cosa che accade praticamente un giorno sì e l'altro pure), nessuno se ne frega.

Ma per me è questo il vero "eroe". Non il soldato che va a fare la guerra in nome della "libertà" (delle aziende, ovviamente)!

Saluti!

Natalino ha detto...

L'annullamento della manifestazione e' un segno della debolezza della democrazia in Italia. Non e' un problema di informazione, e' un problema di mangiatoie. Le caste fanno sempre quadrato.

slasch16 ha detto...

ecco al pd manca solo la L.

Related Posts with Thumbnails