7 ottobre 2009

A volte, si dice, le coincidenze

In questi giorni si sta discutendo sulla costituzionalità del Lodo Alfano, quella legge che protegge le 4 più alte cariche dello stato da ogni processo, tra cui ovviamente il Presidente del Consiglio.
Ho notato una cosa molto curiosa in questa situazione e cioè che a difendere il testo di legge ci sono tre avvocati per conto del governo che l'ha presentata. Tre a caso ovviamente. Sicuramente i più preparati nel ramo. Si diceva che fossero stati loro a scriverla la legge e non il Ministro Alfano. Ma queste sono sicuramente solo maliziose insinuazioni.
Inoltre non è stata ammessa la procura di Milano a difendere l'incostituzionalità della legge.

I tre avvocati dell'Avvocatura di Stato chiamati a 'difendere' la legge e non, si badi bene chi potrebbe usufruirne, perchè come hanno già detto questa è una legge utile al paese, sono: Niccolò Ghedini (qui sotto un filmato che lo illustra nelle sue tecniche oratorie), Piero Longo e Gaetano Pecorella e solo per puro caso, ne sono sicuro, sono anche i tre avvocati difensori del Presidente del Consiglio.



2 commenti presenti:

Anonimo ha detto...

t'hanno messo l'intervento nel forum.. di Forza Nuova!
a noi! camerata!

:-)

http://www.forzanuovaforum.it/topic.asp?TOPIC_ID=7479

Il Pifferaio ha detto...

O cazzo...tutto tranne questo mi sarei aspettato...tu chi sei, resti anonimo?

Related Posts with Thumbnails